ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 4
Utenti iscritti: 1608

L'Esperto Risponde

Domanda: Requisiti di duttilità per le strutture non dissipative

Dovendo progettare una struttura monopiano da adibire a Scuola Materna, sto valutando l’utilizzo di un sistema costruttivo a pareti portanti in c.a. gettato in opera. La struttura sarebbe composta di un sistema scatolare molto resistente che mi permetterebbe di ottenere una prestazione antisismica più elevata: impiegando spessori di parete in calcestruzzo armato da 15 cm, ho già verificato che adottando q=1.0 tutte le verifiche sono ampiamente soddisfatte senza grandi raffittimenti di armatura. La domanda è la seguente: adottando q=1.0 è possibile derogare TUTTE le prescrizioni del cap. 7.4 del D.M. 14-01-2008? Infatti, nel mio caso specifico, avrei alcune pareti con altezza netta compresa fra i 3 ed i 4 metri; quindi, essendo lo spessore del cls pari a 15 cm, non sarebbe rispettata la prescrizione s > h/20 di cui al cap. 7.4.6. Vorrei sapere se quanto riportato nel cap. 7.3.1 per le strutture non dissipative consente di derogare anche da queste limitazioni geometriche. Premetto che la verifica statica a instabilità delle pareti è ampiamente soddisfatta. Cordiali Saluti Nicola Barilari MB Studio, Rimini


Utente: NicolaB

Inserita il 28 Ottobre 2014


RISPOSTA

Buongiorno, 

ritengo che una volta che si assuma q=1,0 si possa derogare dalle prescrizioni, in particolare se poi le verifiche di stabilità risultano soddisfatte.

Paolo Riva - 06 Novembre 2014









Dai la tua opinione
Per commentare la comanda è necessario essere loggati a ISI.com. Fai log in o, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati qui

RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....