La Struttura Intelligente: Antisismica, Sostenibile e basata sul Conceptual Design

Maggio 07, 2013 - 13:57 da ISI
Centro Servizi, Sala Sagittarius
Fiera Milano, Rho (MI)
Dal 17/10/2012
al 18/10/2012

L’Associazione Ingegneria Sismica Italiana, dopo il grande successo di partecipazione ottenuto in occasione del Convegno organizzato a Bologna il 25 maggio scorso avente per titolo “Recupero del Costruito in Zona Sismica”, prosegue la propria attività di promozione e divulgazione di studi e ricerche per lo sviluppo di tecnologie antisismiche con il Convegno: “La struttura intelligente: antisismica, sostenibile e basata sul conceptual design” che si terrà il prossimo 18 ottobre a Milano all’interno di MADEexpo nell’ambito del Forum della Tecnica delle Costruzioni.
[ITEM_TITLE]

ORARIO:14.00

 


I recenti tragici accadimenti che hanno colpito l’Emilia Romagna impongono infatti una seria riflessione in merito alle modalità con le quali deve essere condotta la moderna progettazione strutturale in zona sismica.
E’ in questo contesto che il Convegno organizzato da ISI, grazie alla presenza di un panel di relatori nazionali ed internazionali rappresentativi del mondo della progettazione, dell’università e della pubblica committenza, vuole illustrare come, grazie ad una progettazione strutturale basata sul conceptual design, si possono coniugare gli obiettivi di antisismicità e sostenibilità di una struttura.
Il conceptual design, cioè l’atto creativo con cui viene concepito un progetto che sia risposta tecnica e funzionale alle necessità alle quali l’opera deve rispondere, è in grado di andare oltre la - pur indispensabile ma non sempre sufficiente - preparazione tecnica. La concezione strutturale è un’abilità che richiede tempo e attenzione a molti aspetti tra i quali la capacità di comprendere a fondo i requisiti del progetto, una notevole cultura ingegneristica, conoscenza dei materiali e delle tecnologie costruttive più innovative, grande ambizione ed esperienza. ISI promuovendo questa iniziativa si pone quindi l’obiettivo di contribuire a far crescere una maggiore sensibilità che consenta di progettare strutture sempre più sicure rispetto agli eventi sismici e nel contempo rispettose dell’ambiente nelle quali dovranno essere inserite.

Nella stessa logica si pone il sostegno che ISI ha voluto garantire all’iniziativa promossa da MADEexpo per l’istituzione del “Libretto Sismico del Costruito”

Ing. Luca Ferrari
Presidente Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana

Scarica il programma completo....

Guarda le foto del convegno....



Articolo letto 35862 volte
Pubblicato in: Convegni - Convegni -

 
Dai la tua opinione


Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a ISI.com. Fai log in o, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati qui.
Indirizzo Email
Nickname
Password


1/Dati di accesso alla Community
Indirizzo Email*
Password*
Inserisci la tua password: minimo 6 caratteri e non più di 10. Vengono accettati solo numeri e lettere.
Conferma Password
2/Informazioni personali
Nickname*
Scegli il tuo nickname, con lunghezza minima 3 caratteri e massima 30. Sono consentiti: lettere, numeri, punti, underscore.
Genere
3/Impegno di riservatezza nel trattamento dei dati]

Tutela dei dati personali.
Ai sensi del Decreto Legislativo n. 196 del 30.06.2003 si informa che i dati qui raccolti hanno la finalità di fornire informazioni sui servizi dell'Associazione ISI nonchè sui prodotti e servizi dei Soci Sostenitori dell'Associazione ISI. Tali dati verranno trattati elettronicamente, in conformità alle leggi vigenti, dalla Associazione ISI - Ingegneria Sismica Italiana e non saranno utilizzati per scopi diversi da quelli per cui si concede autorizzazione con la compilazione del presente modulo. L'interessato gode dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/03. Titolare del trattamento dei dati è: Associazione ISI - Ingegneria Sismica Italiana - Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC) - Tel. (+39) 331 2696084
Accetto Info Privacy




Richieste informazioni

 
 

Info Privacy
Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra: