ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 8
Utenti iscritti: 1420

Progetto Norme Sismiche

Luglio 02, 2013 - 22:07 da Ing. Daniele Malavolta
[ITEM_TITLE]


Zone a elevata pericolosità sismica si trovano in molti paesi in Europa, in America, nel Medio Oriente, in Asia fino all’Oceania. Nonostante la lontananza di questi paesi, è innegabile che un edificio sottoposto a un’azione sismica caratterizzata da certe proprietà si comporta allo stesso modo in qualunque punto del globo si trovi. Tuttavia, in tutto il mondo, le norme tecniche strutturali sono state spesso emanate dai singoli paesi in maniera indipendente ed autonoma.


Negli ultimi decenni, la crescita dei mezzi di comunicazione ha consentito un maggior scambio di informazioni relative agli sviluppi della ricerca, alle esperienze sul campo a seguito di ricognizioni post-sisma, agli sviluppi di nuove tecnologie, ecc, ed il conseguente uniformarsi delle linee guida di progetto dei vari paesi. Nonostante ciò, è stato sempre mantenuto un certo grado di discrezionalità nel definire molti parametri di carattere convenzionale, o nel dare maggiore o minore importanza a determinati aspetti facendo in modo che esistano ancora molte differenze fra le normative sismiche di molti paesi. Alcune delle differenze derivano sicuramente dalla tradizione tecnica di ogni singola nazione mentre altre derivano dal livello di sicurezza richiesto e quindi da scelte, non tecniche ma politiche legate al livello di “evoluzione culturale”. Tuttavia, queste sono solo delle supposizioni e ad oggi mancano degli strumenti e delle ricerche approfondite tali da comprendere appieno il problema.
Certamente è difficile stabilire quale normativa possa essere considerata la “migliore” e probabilmente non è né possibile, né utile. Diversamente, risulta importante evidenziare quali siano le principali differenze, al fine di comprenderne le motivazioni. 
Per questo, ISI ha avviato il “Progetto Norme Sismiche” il cui obiettivo è quello di favorire un reciproco confronto e scambio di proficue informazioni mirate a sviluppare nel tempo una visione globalizzata e condivisa del problema.
 
Obiettivi del Progetto
 
Gli obiettivi che ISI intende perseguire possono essere suddivisi in obiettivi di breve e lungo termine, in quanto siamo coscienti di proporre un progetto ambizioso che richiederà del tempo per essere sviluppato, ma nello stesso tempo riteniamo importante porre dei traguardi non troppo distanti al fine di non rischiare di dimenticarsi quali fossero le motivazioni di partenza.
L’obiettivo di breve termine è quello di costituire un "magazzino" interattivo delle norme tecniche inerenti il mondo dell'Ingegneria Sismica che possa configurarsi come punto di riferimento per chi opera in questo campo. Tale magazzino dovrà in primo luogo riguardare le normative italiane, ripercorrendo la loro evoluzione storica ed approfondendo i motivi che ne hanno favorito lo sviluppo. Inoltre, la disponibilità on-line di tali documenti potrà agevolare coloro che si imbattono nella valutazione o nel recupero di edifici esistenti e di edifici storici. Infine, tale magazzino dovrà contenere le principali normative sismiche straniere. 
L’obiettivo di lungo termine è invece quello di sviluppare un'attività di studio, nell'ambito della quale l'Associazione svolga un ruolo di promozione e coordinamento, riguardante il confronto tra le normative sismiche dei singoli paesi Europei e gli Eurocodici. L'obiettivo è quello di ottenere, per via indiretta, un confronto critico tra le normative dei principali paesi dell'Unione Europea, al fine di poter sviluppare dapprima un'opinione critica su quanto previsto dagli Eurocodici (sebbene questi siano già stati in larga parte adottati dai paesi membri) e, successivamente, elaborare eventuali proposte di perfezionamento degli stessi, tenendo conto delle differenze culturali o connesse alla differente tradizione scientifica delle diverse realtà analizzate.
 
Per perseguire questo, ISI sta:
 
  • coinvolgendo alcune personalità del mondo scientifico Europeo; per superare il problema legato alla lingua è indispensabile la collaborazione con enti, associazioni ed università straniere che abbiano l’obiettivo di un confronto critico fra la normativa sismica del loro paese e gli Eurocodici;
  • elaborando un documento riguardante lo “stato dell’arte” in merito alle ipotesi e ai principi di base vigenti oggi nell’ingegneria sismica in Europa;
  • lavorando per costituire un gruppo di lavoro, composto da rappresentanti di varie realtà Europee, con lo scopo di identificare eventuali problematiche esistenti negli Eurocodici, sviluppando, nel contempo, opportune proposte di miglioramento da presentare presso le sedi competenti.

 

Per iniziare, ISI ripercorre la Storia delle Normative Sismiche e degli eventi che ne hanno stimolato la crescita. 



 

Richiedi Informazioni




Accetto condizioni sulla privacy - Info Privacy

Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra:
 




Altre News

30 Settembre 2018: Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica Ago 02, 2018 - 12:40

30 Settembre 2018: Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

La Fondazione Inarcassa, con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e il Consiglio Nazionale degli Architetti, con il contributo scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento della Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, ha istituito la prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica che si terrà il 30 settembre 2018.
Continua e leggi

S.T.A. DATA nuovo socio ISI Giu 26, 2018 - 11:38

S.T.A. DATA nuovo socio ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a S.T.A. DATA all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Comunicato Stampa: Ingegneria Sismica Italiana e SAIE 2018: tecnologie, sistemi, servizi per progettare comunità più sicure e resilienti Giu 14, 2018 - 16:11

Comunicato Stampa: Ingegneria Sismica Italiana e SAIE 2018: tecnologie, sistemi, servizi per progettare comunità più sicure e resilienti

Associazione ISI, Ingegneria Sismica Italiana, ha annunciato oggi la collaborazione con SAIE 2018 che prevede la partecipazione di Associazione ISI e dei propri Soci all’interno di numerose attività della manifestazione che, giunta alla 53° edizione, si terrà a BolognaFiere dal 17 al 20 Ottobre 2018.
Continua e leggi

Comunicato Stampa: Ingegneria Sismica Italiana offre la propria collaborazione alla Commissione per la Ricostruzione della Basilica di San Benedetto di Norcia Giu 14, 2018 - 14:55

Comunicato Stampa: Ingegneria Sismica Italiana offre la propria collaborazione alla Commissione per la Ricostruzione della Basilica di San Benedetto di Norcia

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) ha recentemente istituito la commissione di indirizzo per l’intervento definitivo di recupero, restauro e ripristino, della Basilica di San Benedetto di Norcia.
Continua e leggi

University of Camerino - University College of London - Educazione e ricerca per la prevenzione sismica Mag 31, 2018 - 16:27

University of Camerino - University College of London - Educazione e ricerca per la prevenzione sismica

Due giorni di intensa collaborazione tra la Scuola di Architettura e Design dell'Università di Camerino e il team di EPICentre della University College of London.
Continua e leggi

G&P Intech nuovo socio sostenitore ISI Mag 20, 2018 - 19:09

G&P Intech nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a G&P Intech all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

L’Agenzia delle Entrate conferma la demolizione e ricostruzione senza variazioni di volumetria fra gli interventi agevolabili fiscalmente col “sismabonus” Mag 03, 2018 - 13:46

L’Agenzia delle Entrate conferma la demolizione e ricostruzione senza variazioni di volumetria fra gli interventi agevolabili fiscalmente col “sismabonus”

Il 27 aprile scorso, con la risoluzione n.34/E, l’Agenzia delle entrate ha fornito un nuovo, ulteriore ed importante chiarimento in fatto di tipologie di interventi edilizi fiscalmente agevolabili ai sensi dell’art.16 del DL 63/2013 (c.d.”sismabonus”).
Continua e leggi

Ricam nuovo socio sostenitore ISI Apr 17, 2018 - 09:33

Ricam nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Ricam all'interno del mondo ISI. Ricam è il trentesimo socio sostenitore ISI e siamo certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Assemblea Ordinaria ISI – 12.04.2018 Apr 14, 2018 - 17:38

Assemblea Ordinaria ISI – 12.04.2018

Giovedì 12 Aprile si è tenuta a Milano l'assemblea ordinaria ISI dove sono state stabilite le nuove cariche sociali e sono stati evidenziati i risulati ottenuti negli ultimi due anni.
Continua e leggi


RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....

Primo Piano

ITALIA ANTISISMICA Incentivi, modelli di intervento e abaco delle tecnologie disponibili per ridurre il rischio sismico in Italia