ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 7
Utenti iscritti: 1630

Seminario: Analisi e verifica di strutture esistenti ai sensi delle NTC 2018

Marzo 22, 2019 - 00:51 da ISI
[ITEM_TITLE]


Ordine degli Ingegneri della Provincia di Como
  Il 15/05/2019 alle 15.00– 18.00



Sempre più professionisti hanno interesse a cimentarsi nella modellazione e verifica di strutture esistenti. La possibilità di operare sul costruito nel nostro Paese rappresenta sempre più una opportunità di lavoro per molti professionisti.
 
Le strutture esistenti non riguardano solo gli edifici ma anche opere d’arte quali i capannoni industriali, le strutture adibite ad attività industriali, le opere di stoccaggio/contenimento, ecc...In particolare il tema della messa in sicurezza degli edifici scolastici ha raggiunto negli ultimi anni una elevata  priorità, soprattutto se si considera che la maggior parte di questi edifici è stato costruito prima del 1974 (anno della prima normativa antisismica). 
 
Una ulteriore e particolare categoria è rappresentata dai ponti esistenti, presenti nel nostro territorio in una notevole varietà di schemi e modalità costruttiva.
 
La determinazione della sicurezza residua di tutti questi tipi di manufatti, molto diversi tra loro come concezione e schema resistente,  è un problema complesso che può essere affrontato solo se si realizza la giusta sinergia fra la storia del manufatto, dalla progettazione all’esercizio, la conoscenza dei materiali, in origine e al momento della verifica. Altrettanto importante è la fase di rilievo del manufatto, strutturale, dello stato fessurativo e del degrado.
 
Tutti questi elementi devono confluire in un adeguata modellazione dell’oggetto a cui deve fare seguito una analisi che spesso non può limitarsi ad approcci in ambito elastico.
 
Le Norme Tecniche per le Costruzioni, NTC2018 hanno ormai inquadrato e definito gli approcci di calcolo e verifica delle strutture esistenti. 
 
Il Seminario ha l’obiettivo di presentare alcuni casi reali di opere d’arte esistenti risolti da professionisti con l’ausilio di software di calcolo strutturale specialistici.
 
Gli esempi e le metodologie presentate fanno riferimento alle potenzialità di modellazione, calcolo e verifica offerte dalla suite di prodotti software sviluppati da MIDAS IT, che propone strumenti specificatamente dedicati all’analisi di strutture di qualunque complessità in ambito sismico.
 
 
PROGRAMMA DEL SEMINARIO
 
Ore 15.00
 
Valutazione della vulnerabilità sismica di un edificio scolastico: il caso dell’edificio Palazzo Studi Principe Umberto di La Spezia
Ing. Paolo Sattamino (Direttore Settore Calcolo Strutturale e Geotecnico) & Ing. Giovanni Rebecchi (Supporto Tecnico Calcolo Strutturale e Geotecnico)
 
Valutazione della vulnerabilità sismica di edifici industriali: Modellazione ed analisi in ambito non lineare di capannoni prefabbricati monopiano
Ing. Paolo Sattamino & Ing. Giovanni Rebecchi 
 
Analisi di vulnerabilità di un serbatoio pensile in acciaio e relativi interventi di miglioramento: Analisi degli interventi di miglioramento
Ing. Pieralberto Pelizzari – Titolare Studio Pelizzari
 
Valutazione della vulnerabilità sismica di ponti esistenti in CAP: Utilizzo di indagini sperimentali, modellazione, analisi, verifiche 
Ing. Paolo Sattamino & Ing. Giovanni Rebecchi
 
Valutazione della vulnerabilità sismica di ponti esistenti in muratura: Modellazione, analisi, verifiche 
Ing. Paolo Sattamino & Ing. Giovanni Rebecchi 
 
Ore 18.00 Fine lavori
 
 
Il seminario è gratuito. Iscrizione obbligatoria su www.isiformazione.it
 
Agli ingegneri che parteciperanno a tutta la durata del seminario saranno riconosciuti n. 3 CFP, ai sensi del Regolamento per l’aggiornamento professionale.
 

 


Articolo letto 299 volte

 

Richiedi Informazioni




Accetto condizioni sulla privacy - Info Privacy

Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra:
 




RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....

Archivio Eventi