Home News

Superbonus 2024 e sismabonus ordinario:
alternative, cumulabilità e limiti

Pubbl. il 08 maggio 2024 ore 10:56

"Mentre la percentuale di detrazione del Superbonus scende, c'è chi pensa a utilizzare il Sismabonus ordinario. Ma è sempre possibile passare da uno all'altro incentivo? In quali casi?"
Nicola Furcolo

Il Superbonus, caratterizzato inizialmente da una poderosa detrazione del 110%, è stato fortemente ridimensionato nel corso del tempo: la percentuale di detrazione delle spese sostenute nel 2024 è pari a 70% e sarà ulteriormente ridotta nel 2025, quando toccherà il minimo storico del 65%.

In caso di miglioramento di una o più classi di rischio sismico, però, il beneficio fiscale legato alla versione “legacy” (obsoleta) del sismabonus è più vantaggioso: e allora
sembra porsi alcune domande, tipo:

  • posso scegliere tra superbonus 2024 (super-sismabonus al 70%) o sismabonus ordinario (fino all’85%) se devo ancora iniziare i lavori?
  • se ho già un titolo abilitativo, posso passare da Superbonus a sismabonus ordinario?
  • se ho già effettuato SAL con eventuale cessione, posso passare al sismabonus ordinario?

A seguito dei tanti quesiti scaturiti durante i webinar organizzati da ISI, l’Associato Ing. Nicola Furcolo (docente, consulente tecnico, settore BIM, appalti, AECO) ha trattato in maniera puntuale e completa il tema nell’approfondimento di INGENIO, portale e media dedicato all'aggiornamento tecnico e professionale.

 



Articolo letto 456 volte

COME ASSOCIARSI

Associazione ISI
Ingegneria Sismica Italiana

Sede legale e operativa

via del Colosseo n. 62
00184 Roma (RM)

Contatti

segreteria@ingegneriasismicaitaliana.it

ingegneriasismicaitaliana@pec.it

(+39) 331 2696084

Be social

© 2024 ISI Ingegneria Sismica Italiana. All Rights Reserved . Partita iva: 02562780029 . Codice Fiscale: 96063240186 . Privacy & Cookie Policy