Diventa Associato ISI - Ingegneria Sismica Italiana

Scopri tutti i vantaggi e i servizi riservati ai nostri Associati.

Continua e leggi

ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Area Riservata

Rassegna stampa

Professioni-ISI

NUOVA GENERAZIONE DI STRUTTURE RESILIENTI CON TECNOLOGIE A BASSO DANNEGGIAMENTO IN PREFABBRICATO E/O LEGNO LAMELLARE POST-TESI

Maggio 03, 2023 - 05:28 da ISI
NUOVA GENERAZIONE DI STRUTTURE RESILIENTI CON TECNOLOGIE A BASSO DANNEGGIAMENTO IN PREFABBRICATO E/O LEGNO LAMELLARE POST-TESI


CORSO ONLINE FAD COVID 19
  Dal 11/05/2023 al 25/05/2023 alle Giovedì 11, 18 e 25 Maggio 2023 dalle ore 13.45 alle ore 19.15

Organizzato da ATE - Associazione Tecnologi per l'Edilizia


Giovedì 11, 18 e 25 Maggio 2023
dalle ore 13.45 alle ore 19.15

CORSO ONLINE FAD COVID 19



TEMI DELL'INCONTRO

L’Ingegneria Strutturale e Sismica si trova ad affrontare una sfida epocale, il cui obiettivo finale è fissato a livelli sempre più elevati per far fronte alle crescenti aspettative di una società moderna: essere in grado di fornire soluzioni a basso costo, di facile implementazione a scala territoriale, per la realizzazione di strutture altamente sismo-resistenti, architettonicamente appetibili e nel rispetto di principi di eco sostenibilità, in grado di sostenere gli effetti di un terremoto “di progetto” con perdite e danni a persone e cose limitati o trascurabili, minima interruzione della funzionalità della struttura e delle attività lavorative.


 

In termini più generali, strutture ed infrastrutture in grado di garantire un esiguo impatto socio-economico nel caso di un evento sismico anche di severa intensità, pur garantendo un ottimo comfort e benessere nella vita di tutti i giorni, e soprattutto nel rispetto di obiettivi di sostenibilità ambientale comprovate da analisi di ciclo di vita.
Eppure, la comune barriera nei confronti di questo obiettivo ideale sembrerebbe essere legata ai costi proibitivi di un progetto così ambizioso.
In realtà, i notevoli progressi nel campo dell’Ingegneria Strutturale e Sismica in termini di metodologie di progettazione, nuovi materiali e tecnologie –per le parti strutturali e non- stanno aprendo opportunità uniche, sia per la progettazione di costruzioni di nuova generazione sia per gli interventi di miglioramento/adeguamento di edifici esistenti.
Nel corso si darà una panoramica dello sviluppo - dalla concezione alla sperimentazione e alla implementazione in opera - di soluzioni tecnologiche innovative a basso danneggiamento per edifici multipiano open-space in calcestruzzo prefabbricato (tecnologia PRESSS, PREcast Seismic Structural System) e/o legno lamellare (tecnologia Pres-Lam, Prestressed-Laminated Timber) dalle alte prestazioni sismiche e con notevole potenzialità per ulteriori sviluppi in termini di progettazione integrata ed ecosostenibile del sistema/pacchetto edilizio (scheletro + involucro + impianti). statistici sulle tipologie e gli impieghi.

Seguendo il Displacement-Based Design (DBD), si progetteranno con Approccio analitico (“a mano”) connessioni a basso-danneggiamento trave-colonna, setti-fondazione (singoli e accoppiati) e diaframma-sistemi sismo-resistente.
Si presenteranno esempi di applicazioni in situ di edifici multi-piano realizzati con tali sistemi a basso danneggiamento in calcestruzzo prefabbricato, legno lamellare post-teso e/o combinazione di materiali.

 

Responsabile scientifico:
Prof. Lorenzo Jurina
Consigliere ATE

Responsabile Didattico
Ing. Donatella Guzzoni
Past-President ATE

Relatore:
Prof.Stefano Pampanin
Sapienza Università di Roma
University of Canterbury, New Zealand

 

 

Quote di partecipazione:
120 EURO (IVA esclusa)
90 EURO (Iva Esclusa) per i Soci ATE

Valido per il rilascio di 14 CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI per la frequenza di tutte le giornate
(D.P.R.137 DEL 07/08/2012) per i soli iscritti all’Albo degli Ingegneri (validi su tutto il territorio nazionale) e il superamento del test finale di apprendimento

 

Per iscriversi all’evento: LINK

Per Informazioni:
segreteria@ateservizi.it
Tel. 375 708 4107





Per maggiori informazioni, per il programma e gli interventi scarica la locandina


Articolo letto 157 volte