ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 2
Utenti iscritti: 1624

L'Esperto Risponde

Domanda: Costruzioni esistenti

Salve, premetto che non sono un ingegnere e nemmeno un geometra, mi accingo a ristrutturare una vecchia costruzione datata fine 800 (1893??). Nel 2007, a causa di notevoli infiltrazioni d'acqua ho commissionato ad un tecnico la progettazione del rifacimento del tetto; i lavori iniziano nel febbraio del 2007 e viene realizzato un solaio in cemento armato raccordato ( scusate il linguaggio non tecnico) ai muri perimetrali con un cordolo, sempre in cemento armato: a mo' di cappello, su questo solaio è stata realizzata una copertura in ferro e a protezione posizionati i coppi in terracotta rimanendo in tema con la vecchia copertura. In tutti questi anni non ci ho fatto caso, in questi ultimi tempi mi sono fatto molte domande: a) I muri esistenti realizzati in pietra e terracotta(?) pur di spessore notevole 80 cm reggeranno in caso di un sisma?? b) a questo punto mi conviene continuare i lavori senza chiedere l'intervento di un saggio (appunto un ingegnere semico) che mi dia, dopo accurato sopralluogo, un consiglio su cosa fare? Per favore aiutatemi


Utente: spalm58

Inserita il 06 Ottobre 2014


RISPOSTA

Egregio Signore,
 
nella sua richiesta fornisce indicazioni utili ad una prima caratterizzazione del fabbricato; è sicuramente opportuno che lei coinvolga un professionista esperto che possa valutare lo stato della costruzione, sulla base di riscontri, dati e valutazioni adeguate.
 
Al Tecnico che vorrà interpellare dovrà richiedere una valutazione sulla vulnerabilità sismica dell'immobile; tale analisi comporterà riscontri sul posto, reperimento della documentazione disponibile, valutazioni sui materiali e sul terreno di edificazione, oltre  a calcolazioni adeguate al tipo di immobile; a conclusione potrà ottenere attendibili risposte sulla sicurezza della costruzione in rapporto agli eventi sismici attesi nella zona, oltre ad  indicazioni particolarmente utili per  futuri interventi al fabbricato.
 
Confidando di avere soddisfatto la sua richiesta, La saluto distintamente.
Ing. Corrado Prandi 
 

Ing. Corrado Prandi - 20 Ottobre 2014









Dai la tua opinione
Per commentare la comanda è necessario essere loggati a ISI.com. Fai log in o, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati qui

RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....


Archivio Eventi