ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 2
Utenti iscritti: 1513

L'Esperto Risponde

Domanda: prove di accettazione su isolatori a scorrimento

Buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento sulle prove di accettazione paragrafo 11.9.8.3 delle NTC. Esempio pratico: edificio isolato con 46 dispositivi di cui: n 6 classe A di carico; n.35 classe B di carico, n.5 classe C di carico. Quale é l'effettivo numero di dispositivi da provare? il numero minimo 4 indicato fa riferimento alle singole classi o al numero totale dei dispositiivi? Per essere chiari: ne devo provare 10 (2+7+1) oppure 15 (4+7+4)? Tutti i fornitori fanno riferimento alla norma UNI EN15129 sostenendo che fa parte del corpo normativo nazionale del 3 dicembre 2009 e quindi successiva al DM2008 e alla sua entrata in vigore, le prove indicate nella UNI EN 15129 fanno riferimento però alle prove di qualifica in stabilimento (nel caso in esame 5% del lotto di produzione). Si tratta di due fasi separate? cioè controllo in stabilimento per QUALIFICA E VALUTAZIONE DI CONFORMITA' e invece ACCETTAZIONE IN CANTIERE? molti uffici del genio civile applicano le condizioni delle NTC con dubbi sul numero dei dispositivi da provare. Mia nota personale come DL: i dispositivi provati per l'accettazione vanno poi sostituiti nei componenti base, chi garantisce l'accettazione dei nuovi componenti? Non è meglio eventulamente aumentare le prove di qualifica in stabilimento fissate dalla UNI EN 15129 al 5% per gli isolatori a scorrimento? Grazie per la disponibilità. Ing. Pierluigi DE DONATO


Utente: pierluigi

Inserita il 25 Novembre 2013


RISPOSTA

Riporto quanto scritto esplicitamente nelle NTC:

 

11.9.8.2 Prove di qualificazione sui dispositivi

“Le prove di qualificazione sui dispositivi, che possono essere estese a tutti i dispositivi geometricamente simili (rapporti di scala geometrica compresi tra 0,5 e 2) e prodotti con gli stessi materiali di quelli provati sono le seguenti: … (omissis) … “

 

11.9.8.3 Prove di accettazione sui dispositivi

“Le prove di accettazione sui dispositivi, che saranno effettuate con le modalità già viste per le prove di qualificazione. … (omissis) … “

 

Quindi il numero minimo di 4 dispositivi fa riferimento a ciascuna classe di dispositivi geometricamente simili e prodotti con gli stessi materiali di quelli provati.

Le prove di Factory Production Control previste dalla EN 15129 sono ovviamente distinte da quelle di Accettazione, sia per quanto riguarda la numerosità (5% rispetto a 20%) che per il criterio di campionamento dei prototipi sottoposti alle prove stesse (nel primo caso il campionamento viene svolto autonomamente dal fabbricante secondo i criteri stabiliti nel proprio piano di qualità). Qualora la DL campionasse i dispositivi che andranno poi sottoposti alle prove di Factory Production Control, allora queste prove potrebbero essere considerate valide anche come prove di Accettazione, anche se poi devono essere integrate con ulteriori prove fino a raggiungere il 20% della numerosità del lotto di fornitura.

 

Cordiali saluti,

Virginio Quaglini

- 13 Febbraio 2014









Dai la tua opinione
Per commentare la comanda è necessario essere loggati a ISI.com. Fai log in o, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati qui

RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....