ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 6
Utenti iscritti: 1485

Sismabonus: niente agevolazione fiscale per chi è in ritardo con l'asseverazione

Ottobre 22, 2018 - 16:40 da ISI
[ITEM_TITLE]


L'Agenzia delle Entrate chiarisce: l'asseverazione tardiva del professionista che spedisce oltre il tempo consentito il certificato anti-sisma non consente l'ottenimento del beneficio fiscale.


Per fruire del Sismabonus, la detrazione di una percentuale delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici (art. 16 del decreto-legge 63/2013), è necessario che l'asseverazione del progettista dell'intervento strutturale sia allegata alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) al momento della sua presentazione e non in un momento successivo.

L'Agenzia delle Entrate nell'interpello n.31/2018, avente ad oggetto "Sisma bonus – Articolo 16 del DL n. 63 del 2013 – Asseverazione tardiva - Interpello articolo 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212" chiarisce che in caso di ritardo nell'asseverazione, il beneficio fiscale decade.

Il professionista deve quindi attestare la classe di rischio dell'edificio prima dell'inizio dei lavori e quella che si ottiene dopo l'esecuzione dell'intervento progettato.

 

Sismabonus e detrazione fiscale: il riepilogo

Il Fisco ricorda che l'art. 16-bis, comma 1, lett. i), del TUIR, consente la detrazione del 36% delle spese sostenute per l’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali dal patrimonio edilizio, per un ammontare delle spese non superiore a 48.000 euro. La misura della detrazione per gli interventi di cui all’art. 16-bis, del TUIR, è stata successivamente aumentata, con valenza attualmente fino al 31 dicembre 2018, al 50 per cento, entro il limite massimo di spesa di 96.000 euro.

Inoltre, l’art. 1, comma 2, lett. c), n. 2), della Legge di bilancio 2017, sostituendo il comma 1-bis dell’art. 16 del DL 63/2013, ha previsto che per il quinquennio dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per le spese sostenute, documentate ed effettivamente rimaste a carico del contribuente, per effettuare interventi relativi all’adozione di misure antisismiche la cui procedura autorizzatoria sia iniziata dopo il 1° gennaio 2017, ubicati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, la detrazione del 50%, spettante fino ad un ammontare complessivo delle spese sostenute non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare, sia ripartita in cinque quote annuali, anziché in dieci.

Se da tali interventi deriva il passaggio a una classe di rischio inferiore, la detrazione spetta nella misura del 70% delle spese sostenute e se si arriva fino a due classi di rischio inferiori, la detrazione è riconosciuta nella misura dell’80% (cfr. art. 16, comma 1-quater, del decreto-legge 63/2013).

Quindi, in definitiva:

 

Asseverazione tardiva? Niente Sismabonus

La richiesta di parere riguarda un contribuente, che depositata, presso lo sportello unico edilizia comunale, la documentazione relativa alla demolizione di un edificio murario con gravi carenze statiche per la ricostruzione di un nuovo edificio abitativo, in legno, avente lo stesso perimetro e la stessa volumetria, chiede alle Entrate se può fruire del Sismabonus in caso di presentazione tardiva della prescritta certificazione, dal momento che l'attestazione andrebbe presentata contestualmente al titolo abilitativo urbanistico.

Il Fisco evidenzia che:

  • il decreto ministeriale n. 58/2017, sulla disciplina della detrazione rafforzata per interventi di riduzione del rischio sismico, richiede la contestuale allegazione del progetto, come asseverato dal progettista, alla Scia e il deposito presso lo sportello unico. Il provvedimento definisce le linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni, nonché le modalità di attestazione, da parte di professionisti abilitati, dell'efficacia degli interventi realizzati;
  • rientrano nell'alveo dell'agevolazione i lavori di demolizione e ricostruzione di edifici adibiti ad abitazioni private o ad attività produttive, sempreché concretizzino un intervento di ristrutturazione edilizia e non di nuova costruzione (risoluzione 34/2018), e che il progettista deve asseverare la classe di rischio dell'edificio prima dei lavori e quella conseguibile dopo l'esecuzione dell'intervento (circolare 7/2018).

Ne consegue che un’asseverazione tardiva, come nel caso concreto e personale in esame, in quanto non conforme alle citate disposizioni, non consente "l’ottenimento dei benefici fiscali di cui all’articolo 16, comma 1-quater", come stabilito dal comma 5 dell’articolo 3 del DM 58/2017.

 

Fonte: www.ingenio-web.it/21484-sismabonus-attenti-allasseverazione-se-siete-in-ritardo-niente-agevolazione-fiscale-ecco-come-funziona



 

Richiedi Informazioni




Accetto condizioni sulla privacy - Info Privacy

Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra:
 




Altre News

Comunicato Stampa 14 Novembre 2018 -  Proposte ISI al Governo: Potenziamento Sismabonus nella Legge di Bilancio 2019 Nov 14, 2018 - 13:17

Comunicato Stampa 14 Novembre 2018 - Proposte ISI al Governo: Potenziamento Sismabonus nella Legge di Bilancio 2019

Le proposte di ISI al Governo su come stabilizzare e completare, con la legge di stabilità per il prossimo anno, il quadro delle agevolazioni fiscali per l’adeguamento sismico degli edifici.
Continua e leggi

ISI al SAIE 2018: Tutte le attività dell'ultima edizione Nov 14, 2018 - 15:46

ISI al SAIE 2018: Tutte le attività dell'ultima edizione

Si è chiusa con grande successo la 53° edizione del SAIE 2018, la fiera italiana dell’edilizia e dell’ambiente costruito, che ha volutamente rimesso al centro il cantiere, raccontandolo in diverse piazze dell’eccellenza attraverso case history e testimonianze di best practice nazionali e internazionali. La manifestazione è stata animata da oltre 40mila professionisti che si sono incontrati, scambiati idee e progetti e hanno potuto vedere dal vivo i nuovi prodotti e le nuove tecnologie di 450 aziende in esposizione.
Continua e leggi

Gli incontri di ISI al SAIE 2018 - Scarica gli atti Ott 04, 2018 - 13:20

Gli incontri di ISI al SAIE 2018 - Scarica gli atti

Ingegneria Sismica Italiana partecipa alla 53° edizione del SAIE 2018 che si terrà a BolognaFiere dal 17 al 20 Ottobre con molteplici iniziative, rivolte ad aziende, professionisti e privati, che si focalizzano sulle nuove normative, sull’innovazione tecnologica e sugli incentivi economici per gli investimenti di messa in sicurezza ed adeguamento sismico degli edifici.
Per continuare a leggere è necessario essere autenticati al nostro sito
Continua e leggi

Sismabonus: niente agevolazione fiscale per chi è in ritardo con l'asseverazione Ott 22, 2018 - 19:39

Sismabonus: niente agevolazione fiscale per chi è in ritardo con l'asseverazione

L'Agenzia delle Entrate chiarisce: l'asseverazione tardiva del professionista che spedisce oltre il tempo consentito il certificato anti-sisma non consente l'ottenimento del beneficio fiscale.
Continua e leggi

Seminario ISI al SECED. Il Prof Paolo Riva racconta la Classificazione Sismica ed il Sismabonus e il suo impatto agli esperti del Regno Unito Set 27, 2018 - 16:51

Seminario ISI al SECED. Il Prof Paolo Riva racconta la Classificazione Sismica ed il Sismabonus e il suo impatto agli esperti del Regno Unito

Ieri 26 Settembre 2018 si è svolto a Londra il Seminario SECED dedicato a ISI (Ingegneria Sismica Italiana) sul tema della Classificazione Sismica e Sismabonus.
Continua e leggi

Comunicato Stampa - Casa: Governo Punti Su Ecobonus E Sismabonus Set 21, 2018 - 09:55

Comunicato Stampa - Casa: Governo Punti Su Ecobonus E Sismabonus

E' stata presentata martedì 18 settembre, presso la sede di Ance, la campagna su Eco e Sisma Bonus. ISI partecipa all'iniziativa insieme a tutti i soggetti che compongono la filiera delle costruzioni. Ha aderito anche il Consiglio Nazionale Ingegneri.
Continua e leggi

Cobiax nuovo socio  ISI Set 12, 2018 - 13:53

Cobiax nuovo socio ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Cobiax all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Fassa Bortolo nuovo socio sostenitore ISI Set 12, 2018 - 13:30

Fassa Bortolo nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Fassa Bortolo all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

30 Settembre 2018: Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica Ago 02, 2018 - 12:40

30 Settembre 2018: Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

La Fondazione Inarcassa, con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e il Consiglio Nazionale degli Architetti, con il contributo scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento della Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, ha istituito la prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica che si terrà il 30 settembre 2018.
Continua e leggi


RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....