ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 8
Utenti iscritti: 1538

Sismabonus: niente agevolazione fiscale per chi è in ritardo con l'asseverazione

Ottobre 22, 2018 - 12:41 da ISI
[ITEM_TITLE]


L'Agenzia delle Entrate chiarisce: l'asseverazione tardiva del professionista che spedisce oltre il tempo consentito il certificato anti-sisma non consente l'ottenimento del beneficio fiscale.


Per fruire del Sismabonus, la detrazione di una percentuale delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici (art. 16 del decreto-legge 63/2013), è necessario che l'asseverazione del progettista dell'intervento strutturale sia allegata alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) al momento della sua presentazione e non in un momento successivo.

L'Agenzia delle Entrate nell'interpello n.31/2018, avente ad oggetto "Sisma bonus – Articolo 16 del DL n. 63 del 2013 – Asseverazione tardiva - Interpello articolo 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212" chiarisce che in caso di ritardo nell'asseverazione, il beneficio fiscale decade.

Il professionista deve quindi attestare la classe di rischio dell'edificio prima dell'inizio dei lavori e quella che si ottiene dopo l'esecuzione dell'intervento progettato.

 

Sismabonus e detrazione fiscale: il riepilogo

Il Fisco ricorda che l'art. 16-bis, comma 1, lett. i), del TUIR, consente la detrazione del 36% delle spese sostenute per l’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali dal patrimonio edilizio, per un ammontare delle spese non superiore a 48.000 euro. La misura della detrazione per gli interventi di cui all’art. 16-bis, del TUIR, è stata successivamente aumentata, con valenza attualmente fino al 31 dicembre 2018, al 50 per cento, entro il limite massimo di spesa di 96.000 euro.

Inoltre, l’art. 1, comma 2, lett. c), n. 2), della Legge di bilancio 2017, sostituendo il comma 1-bis dell’art. 16 del DL 63/2013, ha previsto che per il quinquennio dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per le spese sostenute, documentate ed effettivamente rimaste a carico del contribuente, per effettuare interventi relativi all’adozione di misure antisismiche la cui procedura autorizzatoria sia iniziata dopo il 1° gennaio 2017, ubicati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, la detrazione del 50%, spettante fino ad un ammontare complessivo delle spese sostenute non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare, sia ripartita in cinque quote annuali, anziché in dieci.

Se da tali interventi deriva il passaggio a una classe di rischio inferiore, la detrazione spetta nella misura del 70% delle spese sostenute e se si arriva fino a due classi di rischio inferiori, la detrazione è riconosciuta nella misura dell’80% (cfr. art. 16, comma 1-quater, del decreto-legge 63/2013).

Quindi, in definitiva:

 

Asseverazione tardiva? Niente Sismabonus

La richiesta di parere riguarda un contribuente, che depositata, presso lo sportello unico edilizia comunale, la documentazione relativa alla demolizione di un edificio murario con gravi carenze statiche per la ricostruzione di un nuovo edificio abitativo, in legno, avente lo stesso perimetro e la stessa volumetria, chiede alle Entrate se può fruire del Sismabonus in caso di presentazione tardiva della prescritta certificazione, dal momento che l'attestazione andrebbe presentata contestualmente al titolo abilitativo urbanistico.

Il Fisco evidenzia che:

  • il decreto ministeriale n. 58/2017, sulla disciplina della detrazione rafforzata per interventi di riduzione del rischio sismico, richiede la contestuale allegazione del progetto, come asseverato dal progettista, alla Scia e il deposito presso lo sportello unico. Il provvedimento definisce le linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni, nonché le modalità di attestazione, da parte di professionisti abilitati, dell'efficacia degli interventi realizzati;
  • rientrano nell'alveo dell'agevolazione i lavori di demolizione e ricostruzione di edifici adibiti ad abitazioni private o ad attività produttive, sempreché concretizzino un intervento di ristrutturazione edilizia e non di nuova costruzione (risoluzione 34/2018), e che il progettista deve asseverare la classe di rischio dell'edificio prima dei lavori e quella conseguibile dopo l'esecuzione dell'intervento (circolare 7/2018).

Ne consegue che un’asseverazione tardiva, come nel caso concreto e personale in esame, in quanto non conforme alle citate disposizioni, non consente "l’ottenimento dei benefici fiscali di cui all’articolo 16, comma 1-quater", come stabilito dal comma 5 dell’articolo 3 del DM 58/2017.

 

Fonte: www.ingenio-web.it/21484-sismabonus-attenti-allasseverazione-se-siete-in-ritardo-niente-agevolazione-fiscale-ecco-come-funziona



 

Richiedi Informazioni




Accetto condizioni sulla privacy - Info Privacy

Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra:
 




Altre News


Mappa dei rischi dei comuni italiani: terremoti, alluvioni e vulcani Mar 02, 2019 - 23:55

Mappa dei rischi dei comuni italiani: terremoti, alluvioni e vulcani

Mappa dei rischi dei comuni italiani: progettato da Casa Italia, il sito web integra, tra gli altri, i dati di Istat, Ispra, Ingv e Protezione Civile con l’obiettivo di informare su quali siano i territori più esposti alle calamità naturali.
Continua e leggi

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici: Le linee guida per i compositi fibrorinforzati Mar 02, 2019 - 17:46

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici: Le linee guida per i compositi fibrorinforzati

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) ha approvato le ‘Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica, denominati FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix)’. Il documento permette l’identificazione, la qualificazione e il controllo dei FRCM.
Continua e leggi

Soft.Lab nuovo socio ISI Feb 12, 2019 - 14:33

Soft.Lab nuovo socio ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Soft.Lab all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

fischer nuovo socio sostenitore ISI Feb 12, 2019 - 21:10

fischer nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Fischer all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione Feb 11, 2019 - 16:00

Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione

Il 31 gennaio scorso si è tenuto al Politecnico di Torino il Convegno “Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione”. Organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Torino con la collaborazione di Harpaceas, Trimble Italia e lo studio Masera Engineering di Torino. Con il Patrocinio del Politecnico di Torino e del Responsible Risk Resilience Centre, ha visto la partecipazione di oltre 400 persone, grazie al tema di stringente attualità ed al parterre di relatori di altissimo profilo.
Continua e leggi

Edilmatic nuovo socio sostenitore ISI Feb 07, 2019 - 20:54

Edilmatic nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Edilmatic all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Circolare esplicativa NTC2018: Firmato il decreto Gen 24, 2019 - 20:04

Circolare esplicativa NTC2018: Firmato il decreto

Nella giornata del 17 gennaio, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha firmato il Decreto relativo alla Circolare esplicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC). Il provvedimento sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
Continua e leggi

Sismocell tra le 100 storie italiane per le costruzioni del futuro Gen 24, 2019 - 11:20

Sismocell tra le 100 storie italiane per le costruzioni del futuro

Sismocell - Reglass tra i protagonisti delle 100 storie di aziende e istituzioni, selezionate come eccellenze italiane nel campo dell’edilizia e raccontate in una pubblicazione presentata il 17 gennaio scorso alla Triennale di Milano dal titolo “100 italian stories for future building”, le 100 storie italiane per l’edilizia del futuro.
Continua e leggi

Diventa Socio ISI! Scopri i vantaggi e i servizi a te riservati Dic 14, 2018 - 16:16

Diventa Socio ISI! Scopri i vantaggi e i servizi a te riservati

L’Associazione ISI Ingegneria Sismica Italiana nasce dall’esigenza di unire tutti i soggetti interessati a questo ambito; racchiude al suo interno quindi aziende (produttrici di tecnologia, know-how o lavorazioni), società di ingegneria e di sviluppo software, professionisti, accademici, ricercatori e studenti. La sua missione è di diffondere e promuovere la cultura della riduzione del rischio sismico attraverso l'aggiornamento tecnico-professionale, la divulgazione di corrette prassi, il contributo allo sviluppo di normative e procedure all'avanguardia, la sensibilizzazione dei soggetti interessati (media, istituzioni, gestori e proprietari di immobili, organi decisionali).
Continua e leggi

Circolare Agenzia delle Entrate su cessione credito Dic 08, 2018 - 11:36

Circolare Agenzia delle Entrate su cessione credito

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicatouna risoluzione, la n.84 del 5 dicembre 2018, fornendo ulteriori chiarimenti sulle procedure riguardanti la cessione del credito di imposta. In essa si si precisa in particolare che l’atto di cessione non è soggetto all’obbligo di registrazione neanche laddove lo stesso dovesse rivestire la forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata, in base a quanto previsto dall’art. 7 del d.P.R 131/86, secondo cui “per gli atti indicati nella tabella allegata al presente testo unico non vi è obbligo di chiedere la registrazione neanche in caso d’uso, se presentati per la registrazione, l’imposta è dovuta in misura fissa”.
Continua e leggi


RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....