ASSOCIAZIONE ISI
Ingegneria Sismica Italiana


Strada Statale Valsesia, 20 - 13035 Lenta (VC)
Tel. (+39) 331 2696084
ingegneriasismicaitaliana@pec.it
www.ingegneriasismicaitaliana.com

Utenti online: 5
Utenti iscritti: 1538

Comunicato Stampa: Ingegneria Sismica Italiana offre la propria collaborazione alla Commissione per la Ricostruzione della Basilica di San Benedetto di Norcia

Giugno 14, 2018 - 14:55 da ISI
[ITEM_TITLE]


Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) ha recentemente istituito la commissione di indirizzo per l’intervento definitivo di recupero, restauro e ripristino, della Basilica di San Benedetto di Norcia.


Associazione ISI, Ingegneria Sismica Italiana, prende atto della nomina della Commissione ed offre la propria collaborazione affinché i lavori della stessa possano tenere conto degli aspetti strutturali e di vulnerabilità sismica del manufatto, nonché delle più moderne tecnologie di recupero disponibili per raggiungere obiettivi di sicurezza adeguati per un edificio di culto di primaria importanza, stante l’assenza della categoria degli Ingegneri tra i componenti della Commissione stessa (troviamo un ingegnere tra gli 11 membri solo includendo i supplenti ed a fronte di ben 9 architetti).
 
Il valore aggiunto di una collaborazione costruttiva tra ingegneri strutturisti esperti in sismica e recupero ed architetti e tecnici della conservazione può solo portare ad un innalzamento culturale dell'approccio al recupero conservativo coniugato al miglioramento sismico di edifici monumentali. La vera forza di una commissione di indirizzo dovrebbe proprio stare nella diversità dei suoi membri, che possono arricchire la ricerca delle soluzioni con prospettive differenti.
 
È fatto noto che la presenza degli ingegneri all’interno degli Organi Consultivi Centrali del MIBACT sia cronicamente limitata. Non è presente alcun ingegnere nel Consiglio Superiore del Beni Culturali e Paesaggistici, il massimo organo consultivo del Ministero, e la stessa assenza è riscontrabile nei Comitati Tecnico-Scientifici. Negli Istituti centrali, nazionali e autonomi e Organi periferici del Ministero (Segretariati regionali, Poli museali regionali, Soprintendenze) stimiamo una presenza inferiore al 2% di ingegneri mentre tra i 587 funzionari nuovi assunti dal Ministero con il concorso 2016/2017 non troviamo alcun ingegnere. Ciò è paradossale, se consideriamo che i maggiori danni che si sono riscontrati nei terremoti passati, anche recenti, hanno riguardato soprattutto edifici storici e vincolati, in particolare chiese e luoghi di culto che, per la loro conformazione e per la debolezza strutturale insita in essi, risultano fra quelli più vulnerabili.
 
Ritornando al caso di San Benedetto, sentiamo l’esigenza di ribadire la coerenza con quei principi metodologici cui il MiBACT si richiama, come il Primo Principio della CARTA ICOMOS 2003 (International Council on Monuments and Sites): “La conservazione ed il restauro del patrimonio architettonico richiedono un approccio multidisciplinare”. ISI offre dunque la propria collaborazione sapendo bene come architetti, seppur preparati e coscienziosi, non possano ritenersi in grado di valutare ed elaborare, da soli, quei criteri di indirizzo volti alla ricostruzione “sicura e durevole” del patrimonio culturale, senza la necessaria preparazione in diversi campi quali il calcolo strutturale, la geologia e la geotecnica, ecc. Solo con la collaborazione di professionisti specializzati nelle varie discipline è possibile un approccio corretto per una problematica così delicata. La collaborazione offerta non è dunque una marcatura del territorio da parte di una categoria di professionisti sugli altri, ma un coscienzioso allarme per evitare la definizione di criteri di indirizzo non supportati dalle necessarie conoscenze.
 
Ai termini di legge, i luoghi di culto possono essere aperti al pubblico dopo un intervento di miglioramento sismico “conservativo” solo perché un ingegnere si assume la pesante responsabilità di firmare la valutazione di sicurezza obbligatoria prevista dal punto 8.3 delle NTC (Norme Tecniche delle Costruzioni). Così facendo, per dirla in modo esplicito, i rischi connessi alla “conservazione” restano in capo esclusivamente agli ingegneri, rischi che spesso possono essere notevolissimi. Nel recente terremoto in Emilia, ad esempio, c’è mancato davvero poco: il 20 maggio 2012 era domenica e le chiese sarebbero state gremite per le moltissime funzioni religiose (comunioni, matrimoni) previste per quella giornata. Il sisma è arrivato prima dell’alba (ore 4.03) e le chiese erano fortunatamente ancora vuote. Questo evento ha sottolineato nuovamente come sia naturale e, per certi versi ovvia, la richiesta di mettere insieme, in tutte le fasi di un percorso progettuale e, soprattutto, in quella che ne detterà i criteri metodologici, professionisti diversi: storici, architetti ed ingegneri.
 


 

Richiedi Informazioni




Accetto condizioni sulla privacy - Info Privacy

Inserisci il codice che leggi nell'immagine di sopra:
 




Altre News


Mappa dei rischi dei comuni italiani: terremoti, alluvioni e vulcani Mar 02, 2019 - 16:01

Mappa dei rischi dei comuni italiani: terremoti, alluvioni e vulcani

Mappa dei rischi dei comuni italiani: progettato da Casa Italia, il sito web integra, tra gli altri, i dati di Istat, Ispra, Ingv e Protezione Civile con l’obiettivo di informare su quali siano i territori più esposti alle calamità naturali.
Continua e leggi

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici: Le linee guida per i compositi fibrorinforzati Mar 02, 2019 - 17:46

Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici: Le linee guida per i compositi fibrorinforzati

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) ha approvato le ‘Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica, denominati FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix)’. Il documento permette l’identificazione, la qualificazione e il controllo dei FRCM.
Continua e leggi

Soft.Lab nuovo socio ISI Feb 12, 2019 - 09:10

Soft.Lab nuovo socio ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Soft.Lab all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

fischer nuovo socio sostenitore ISI Feb 12, 2019 - 10:04

fischer nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Fischer all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione Feb 11, 2019 - 10:01

Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione

Il 31 gennaio scorso si è tenuto al Politecnico di Torino il Convegno “Ponte Morandi: storia, tecnica, innovazione”. Organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Torino con la collaborazione di Harpaceas, Trimble Italia e lo studio Masera Engineering di Torino. Con il Patrocinio del Politecnico di Torino e del Responsible Risk Resilience Centre, ha visto la partecipazione di oltre 400 persone, grazie al tema di stringente attualità ed al parterre di relatori di altissimo profilo.
Continua e leggi

Edilmatic nuovo socio sostenitore ISI Feb 07, 2019 - 20:54

Edilmatic nuovo socio sostenitore ISI

Con grande soddisfazione diamo il benvenuto a Edilmatic all'interno del mondo ISI, certi che la loro collaborazione e le loro competenze saranno un importante valore aggiunto per il raggiungimento degli obiettivi della nostra Associazione.
Continua e leggi

Circolare esplicativa NTC2018: Firmato il decreto Gen 24, 2019 - 11:21

Circolare esplicativa NTC2018: Firmato il decreto

Nella giornata del 17 gennaio, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha firmato il Decreto relativo alla Circolare esplicativa delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC). Il provvedimento sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
Continua e leggi

Sismocell tra le 100 storie italiane per le costruzioni del futuro Gen 24, 2019 - 17:49

Sismocell tra le 100 storie italiane per le costruzioni del futuro

Sismocell - Reglass tra i protagonisti delle 100 storie di aziende e istituzioni, selezionate come eccellenze italiane nel campo dell’edilizia e raccontate in una pubblicazione presentata il 17 gennaio scorso alla Triennale di Milano dal titolo “100 italian stories for future building”, le 100 storie italiane per l’edilizia del futuro.
Continua e leggi

Diventa Socio ISI! Scopri i vantaggi e i servizi a te riservati Dic 14, 2018 - 20:42

Diventa Socio ISI! Scopri i vantaggi e i servizi a te riservati

L’Associazione ISI Ingegneria Sismica Italiana nasce dall’esigenza di unire tutti i soggetti interessati a questo ambito; racchiude al suo interno quindi aziende (produttrici di tecnologia, know-how o lavorazioni), società di ingegneria e di sviluppo software, professionisti, accademici, ricercatori e studenti. La sua missione è di diffondere e promuovere la cultura della riduzione del rischio sismico attraverso l'aggiornamento tecnico-professionale, la divulgazione di corrette prassi, il contributo allo sviluppo di normative e procedure all'avanguardia, la sensibilizzazione dei soggetti interessati (media, istituzioni, gestori e proprietari di immobili, organi decisionali).
Continua e leggi

Circolare Agenzia delle Entrate su cessione credito Dic 08, 2018 - 11:36

Circolare Agenzia delle Entrate su cessione credito

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicatouna risoluzione, la n.84 del 5 dicembre 2018, fornendo ulteriori chiarimenti sulle procedure riguardanti la cessione del credito di imposta. In essa si si precisa in particolare che l’atto di cessione non è soggetto all’obbligo di registrazione neanche laddove lo stesso dovesse rivestire la forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata, in base a quanto previsto dall’art. 7 del d.P.R 131/86, secondo cui “per gli atti indicati nella tabella allegata al presente testo unico non vi è obbligo di chiedere la registrazione neanche in caso d’uso, se presentati per la registrazione, l’imposta è dovuta in misura fissa”.
Continua e leggi


RASSEGNA STAMPA

realizzata in collaborazione con Ingenio

L' esperto risponde

La sezione l'Esperto Risponde di ISI nasce con lo scopo di consentire ai propri soci di comunicare con gli esperti del settore. Il Comitato Scientifico ISI sarà a disposizione per rispondere ad alcune delle vostre domande.....